#semplificare: guardaroba

Soltanto una piccola parte del nostro guardaroba è visibile e pronto ad essere indossato.  Il resto giace sepolto nei cassetti dietro pile di maglioni o nel cesto della lavanderia (a seconda della pigrizia). Ho letto che in media ogni donna indossa il 20% degli abiti che possiede (io ero decisamente tra quelle)

La regola per rendere un armadio efficiente è sempre la stessa, severa ma efficace: trovare una linea guida del proprio stile, selezionare ed eliminare ciò che non è nel vostro gusto e quel che non si usa da almeno 3 anni.  

Fa male al cuore ma ha anche i suoi lati positivi: 

- più spazio si riesce a fare più sarà facile riordinare (80% del vostro armadio vuoto: la foto in basso a sinistra ritrae il mio che effettivamente ha l'80% di spazio in più)
- ogni separazione sarà compensata dalla gioia di gustare come speciale tutte le nuove aggiunte
- diminuiranno notevolmente le ore perse a cercare oggetti smarriti

In inverno utilizzo la borsetta estiva per contenere le mie cinture.

In inverno utilizzo la borsetta estiva per contenere le mie cinture.

Schermata 2017-02-08 alle 18.51.36.png
La mia cartella di pinterest è stata ben chiara: kick flare jeans (io amo H&M e Levis) t-shirt (devo ancora trovare le mIe preferite per ora rubo quelle di mio marito) , camicie e abiti in seta (amo quelle di Soho de luxe ) e maglioni caldi (Elena Hellen in questo è imbattibile)

La mia cartella di pinterest è stata ben chiara: kick flare jeans (io amo H&M e Levis) t-shirt (devo ancora trovare le mIe preferite per ora rubo quelle di mio marito) , camicie e abiti in seta (amo quelle di Soho de luxe ) e maglioni caldi (Elena Hellen in questo è imbattibile)

Come fare?

Svuotate completamente gli armadi e separate: da un lato quel che indossate frequentemente dall'altro quel che rimane (abbigliamento sportivo, costumi, abiti  eleganti, capi a cui avete legato un ricordo e che proprio non potete buttare). Riponete in un ripiano lontano ciò che non è di stagione ed iniziate quindi a disporre ben a portata di mano i capi della vostra quotidianità. Conviene partire da quelli più "grandi" e poi proseguire con le piccole cose (magari dividendo il lavoro in due giorni: per me intimo, calzini spaiati, sciarpe, foulard e cappelli hanno bisogno di un grande sforzo organizzativo)

Adesso che avete il vostro capsule wardrobe mi raccomando, custoditelo!

investite in capi di buona fattura e alta qualità (che durino nel tempo)
chiedetevi quante volte indosserete un capo prima di acquistarlo e assicuratevi di avere gli abbinamenti giusti
ma soprattutto : comprate per oggi non per domani


 

Irene Bernidecorate